CASA PRIVATA

TR

Tipologia: Terrazzo
Luogo: Monza
Architetto Progettazione: Riva G.
Periodo esecuzione: Primavera 2015
Metri quadri complessivi: 195 mq

Nato da una richiesta di clienti privati di posizionare qualche vaso ai lati del terrazzo, il cantiere è diventato per la Riva Giardini uno dei più emozionanti dal lato umano. Il terrazzo già molto bello in partenza risultava però un po’ troppo costruito e poco fruibile. A causa di un problema di impermeabilizzazione, i clienti hanno contattato la Riva Giardini per posizionare qualche elemento agguntivo di verde al terrazzo preesistente.
L’Arch.to Riva ha seguito personalmente i clienti illustrandogli una visione diversa che ha fatto fin da subito cambiare prospettiva e idea ai clienti: persone sensibili al bello ma anche e soprattutto alla praticità e funzionalità. Il terrazzo posto al sesto piano purtroppo non aveva particolari viste da esaltare e con il problema di essere troppo esposto ai venti.
La Riva Giardini ha iniziato con il ricreare due aree distinte ma con un unico “Fil Rouge”: una parte con un gazebo di copertura per il pranzo, l’altra invece completamente esposta per potersi sdraiare e godere del sole o semplicemente leggersi un libro sotto l’ombrellone in totale relax. La chiave di lettura è stata quella di impostare gli spazi in modo disassato a 45 gradi e non perpendicolari rispetto all’abitazione, come usuale quando si ha una planimetria di partenza con base quadrata. Le vasche laterali racchiuse da lamiera, dello stesso colore del gazebo e del tavolo, sono stati tutti realizzati su misura dalla Riva Giardini.
Il pavimento è stato scelto in legno composito Greenwood, mentre il prato in sintetico di ultimissima generazione.
La vegetazione ha previsto una barriera più esterna con allori e Olea fragrans per la parte soleggiata e camelie per la parte in ombra, per la zona interna sono stati inseriti Pittosporum, Gaura, azalee per la parte in ombra, ma anche Impatiens nuova guinea, Rose, Nandine e Phormium variegati; il tutto intervallati da esemplari di Aceri rossi e una Lagestroemia indica. La Riva Giardini è riuscita a riproporre proporzioni che convivono, alternando colori, profumi e contrasti per tutto l’anno.

IL PROGETTO

FASI DI LAVORAZIONE

Scroll Down
Bottom Reached